4U Magazine

Cerca nel mese

Vai ai contenuti

Tutti in “cruise”, con stile

23 Giugno 2010  ____________________________________________________________________________________________________________________________________________

La moda estiva propone abbigliamento da lupi di mare e barcaioli navigati, senza tralasciare glamour ed eleganza

Tutti in "cruise", con stile

di Letizia Annamaria Dabramo

Commenta questa notizia o suggeriscine altre alla nostra casella di posta elettronica

| More

L'estate, comunemente associata al soggiorno balneare, veicola mode e modi tutti da scoprire: uno di questi è senza dubbio lo stile "cruise". La moda di quest'anno, ripescando tra gli armadi delle collezioni passate, attinge sostanzialmente al classico abbigliamento da lupo di mare o da marinaretto, arricchendolo ovviamente di irresistibili dettagli glamour. I lunghi blazer si adattano alla sinuosità del corpo femminile, i pantaloni esaltano le caviglie e i sandali slanciano le gambe abbronzate; ma la fantasia si scatena con gli innumerevoli accessori.

Questo stile ha fatto breccia nel cuore dei più, e non è difficile vedere le città tappezzate di manifesti che hanno come fil rouge la "navy attitude": la si trova persino sulla copertina del fashion magazine più famoso del mondo. "Vogue Korea", infatti, dedica un lungo servizio alla bellissima modella Anja Rubik, fascino nordico dagli occhi di ghiaccio, facendole vestire i panni di un mozzo molto chic (già un anno fa Vogue Russia pubblicava un reportage analogo).

____________________________

vai alla pagina successiva.. >>

____________________________

Per la tua pubblicità su 4U magazine:
info@erredigi.net

____________________________

Lanciando un'occhiata al passato è impossibile dimenticare Jean Seberg e Jeanne Moreau, rispettivamente in "À bout de soufflé - Fino all'ultimo respiro" e "Jules et Jim", due bellissime del cinema, oggi attuali più che mai.

Ma tornando a noi, le passerelle offrono ampia scelta: da Chanel, che in un contesto come la laguna di Venezia ha fatto sfilare una collezione ad hoc: giacche mini, pantaloni a vita altissima, abiti al ginocchio da gran soirée o leggeri tessuti plissée, che diventano maliziosi quando il vento si alza sul calare della sera e la vita mondana chiama a questo o quel cocktail. Ambientazioni di inizio secolo, con quel pizzico di nostalgia tipico della maison e che ben si adatta al filo conduttore in questione.

I colori dominanti sono il blu, il rosso e il bianco, ovviamente, meglio se combinati tra loro con fantasie quali pois o righe. Il make up è essenziale, ma deciso: mascara per ingrandire lo sguardo, un velo di cipria (o terra, per l'effetto "baciata-dal-sole"), e un tocco di rosso sulle labbra, per calarsi nel ruolo di femme fatale.
Quindi largo ai pantaloni bianchi con bottoni dorati (poco funzionali, ma molto decorativi), ai blazer che scivolano sinuosi sulle curve femminili. Profili a contrasto, evidenziati su giacche, gonne o sandali, come quelli proposti da Prada per la nuova collezione, che si chiama proprio "Prada Navy Style".

Si punta sui volumi, o meglio, sul vento e i suoi giochi; perciò in prima linea troviamo i tessuti leggeri come lo chiffon, le cui trasparenze, se sfoggiate con garbo e discrezione, possono solo destare sguardi di ammirazione. E ancora longuette, bluse con lo scollo a barca e abiti drappeggiati. I bijoux sono rigorosamente d'oro (con qualche strappo alle perle per le serate più mondane): orecchini chandelier, bracciali con charmes (magari proprio a forma di ancora), collane dalle linee essenziali.
Tuttavia, il particolare gold è d'obbligo: che si tratti di fibbie, ganci, spille o zip, deve fare capolino in tutta la sua lucentezza.

____________________________

Una prerogativa di questo stile, che a molte donne certamente piacerà per l'indiscutibile comodità che ne deriva, è l'uso delle maxi bag: dal più classico bicolore sul modello "cartella di scuola old-style", come quella proposta da My Suelly, al morbidissimo suede (Proenza Schlouer), e ancora con frange in cuoio o in canvas stampata a righe (Naf Naf e Baldinini Cruise). Ma se il must-have dello scorso inverno è stata la Fendi Peekaboo nella tonalità tortora, l'estate è senza dubbio dominato dalla sua "gemella" bianca: stesso stile e materiali, ma un fascino tutto vacanziero che costituisce, appunto, quella marcia in più. Altro oggetto del desiderio è il secchiello bianco di Marni; morbidissimo al tatto, capiente e dalle mille risorse, ha un design ispirato alle sacche dei marinai di inizio secolo, che fa respirare e sospirare, immaginando i mille posti esotici e le traversate dei capitani di ventura.

E infine le calzature. Niente vie di mezzo, quest'estate è senza dubbio all'insegna del "tutto o niente": quindi ballerine o gladiators ultra-flat per il giorno.

Tra le proposte più interessanti le intramontabili Ferragamo (nell'inedita lavorazione "squamata"), le nuovissime Gucci con fiocchetto e frange e le impeccabili "My Pretty Ballerinas", con l'accostamento di colori più cool della stagione. Alessandro Dell'Acqua propone i sandali ispirati ai legionari romani, sia nella versione bassissima che in quella "strong" con plateau. Le amanti dei mocassini non saranno certo deluse da Tod's: la calzatura da barca a vela per eccellenza si colora di tinte nuove. Accanto ai tanto semplici quanto adorabili colori basic, infatti, compaiono le tonalità molto pop del verde acqua e del porpora.

La notte, come sempre, si issa su tacchi vertiginosi. I più eleganti ed originali, che senza dubbio faranno venire l'acquolina in bocca a molte, sono quelli proposti da Louis Vuitton: tacco stiletto, plateau, una scelta delicatissima dei colori (rosa cipria e tortora) e i listini in pelle sostituiti da catene dorate.

Prevalgono le tonalità dal beige al fango, come dimostrano i sandali di Giuseppe Zanotti, esempio di studio perfetto della geometria nelle forme e nelle proporzioni: chi li indossa non può permettersi tentennamenti.
Lo strappo alla regola lo costituiscono le più classiche décolleté firmate D&G, rosse ed iperfemminili, dal design d'altri tempi, lasciano scoperto il tallone, e il tacco solido (ma altissimo) riporta alla mente le dive Sofia Loren e Claudia Cardinale.

Come al solito i catwalk ci offrono una scelta vastissima; perciò qualunque sia la meta, levate gli ormeggi: si salpa per la crociera più cool del momento.

argomento correlato: Nel blu vestito di blu

______________________________________________________________________________________________________________________



Torna ai contenuti | Torna al menu