Fiorello: “Giorgia Meloni era la tata di mia figlia. Ora voglio essere io il suo…”

Fuoriclasse della battuta e della risata, Fiorello ha parlato anche di Giorgia Meloni e delle polemiche per aver portato la figlia a Bali.

Consueta rassegna stampa della mattina con Fiorello che, dal 5 dicembre, approderà su Rai2 con VivaRai2. Lo showman ha toccato come al solito diversi argomenti insieme ai suoi compagni di avventura e non poteva mancare una parola anche sulle recenti polemiche che hanno investito Giorgia Meloni, “colpevole” di aver portato con sé a Bali la figlia Ginevra durante il G20. Il conduttore, in questo caso, si è schierato con la Premier ricordando anche alcuni dettagli del passato che, forse, alcuni non conoscevano…

Fiorello e Giorgia Meloni: le parole

FIORELLO

Le parole di Fiorello partono subito in difensa della Meloni: “Tu non puoi polemizzare quando per anni si è detto che la mamma non deve fare per forza solo la mamma, non deve stare sempre a casa con i bambini. La mamma può lavorare allo stesso tempo: ed è esattamente quello che ha fatto Giorgia Meloni”.

Poi, con grande ironia: “E poi, quante volte i vostri genitori vi hanno detto: ‘Andiamo a Bali?’. A me mai (ride ndr). Però, non si può polemizzare su questo. E poi non è l’unica, altri capi di Stato si sono portati la famiglia. Draghi non si portava Di Maio?”.

Sempre parlando della Premier, lo showman ha poi ricordato e successivamente ironizzato, sul fatto che prima di fare carriera in politica, Giorgia Meloni era stata babysitter di Olivia, figlia di Susanna Biondo, che lo showman ha sempre considerato la sua figlia maggiore: “Voglio fare un appello, voglio parlare alla donna Giorgia. Non al presidente del Consiglio. Io sono Rosario, ti ricordi di me? Tutti lo sanno, perché è uscito su tutti i giornali, che Giorgia ha fatto da tata alla mia figlia più grande, Olivia, che oggi ha quasi 30 anni, li festeggerà a febbraio. Giorgia è stata bravissima come tata. Leggeva i libri, era veramente bravissima”.

“Giorgia se ti dovesse capitare un altro G20, per ripagare tutto quello che tu hai fatto per me, vengo lì, prendo tre euro l’ora e faccio io da tato a Ginevra quando tu vai in giro. Il suo compagno sicuramente lavora, perché spendere soldi per una tata? Ci sono io. Tre euro e vengo, sarò il tuo depu-tato”. 

Di seguito il post Instagram dello showman:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy