Passaporto per la libertà: la storia vera che ha ispirato la serie TV

La serei TV Passaporto per la libertà è ispirata a una storia vera: Aracy de Carvalho è realmente esistita e ha salvato molti ebrei.

Giovedì 24 novembre 2022 su Canale 5 debutta una nuova serie TV che arriva direttamente dal Brasile. Il titolo è: Passaporto per la libertà. La protagonista è Aracy de Carvalho, una funzionaria del Consolato brasiliano ad Amburgo negli anni ’30 e ’40 del 1900 che ha salvato numerosi ebrei dalle persecuzioni dei nazisti. La storia è ispirata Justa ‒ Aracy de Carvalho e o resgate de judeus: trocando a Alemanha nazista pelo Brasil della saggista Monica Raisa Schpun ma, soprattutto, è tratta da una storia vera.

Passaporto per la libertà: la storia vera di Aracy de Carvalho e della serie TV

Aracy de Carvalho era una diplomatica brasiliana che lavorava in Germania, il Paese di cui era originaria sua madre e anche il suo primo marito, Johannes Edward Ludwig Tess, da cui si è separata nel 1935. Il tedesco è sempre stato la sua seconda lingua e nel 1936 si è trasferita proprio in Germania, ad Amburgo, per lavorare al Consolato del Brasile.

Passaporto per la libertà

Aracy de Carvalho fu nominata responsabile della Sezione Passaporti e dopo la Notte dei cristalli, del 9 novembre 1938, in cui furono distrutte centinaia di sinagoghe in tutta la nazione, oltre a migliaia di case, negozi, luoghi frequentai dagli ebrei. Molti furono anche gli arresti e gli omicidi di uomini e donne ebree da parte delle SS, della SA, della Gestapo ma ance da parte dei civili.

Sfruttando la sua posizione e il suo ruolo all’interno del Consolato del Brasile, Aracy de Carvalho concesse numerosi visti agli ebrei tedeschi, senza segnare la “J” rossa che li identificava come ebrei. Rilasciò numerosi visti anche a coloro che erano in possesso di passaporti falsi.

Ne 1942, quando il Brasile ruppe i rapporti con la Germania nazista, Aracy de Carvalho dovette lasciare Amburgo e tornare nel proprio Paese dove è morta nel 2011 all’età di 102 anni. Nel 1982 è stata onorata dallo Yad Vashem venendo riconosciuta come Giusto tra le Nazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy