GF Vip, armadio galeotto (ancora): “Si può fare…”

Cosa succede al GF Vip? Una coppia sta forse pensando di ripetere “le gesta” del passato di vecchi concorrenti…

Stesso luogo, stesso reality, il GF Vip, e, forse, anche lo stesso armadio. Di cosa stiamo parlando? Beh, di un possibile tentativo di nascondersi dalle telecamere da parte di una coppia nascente, quella formata da Edoardo Tavassi e Micol Incorvaia. Per ora solo un’idea, per altro palesata in modo ironico, però, visto anche i precedenti…

GF Vip, di nuovo l’armadio galeotto…

Alfonso Signorini

Dopo i primi baci alla luce del sole e anche il letto condiviso di notte in alcune occasioni, ma solo per dormire, adesso Micol Incorvaia ed Edoardo Tavassi sembrano voler cercare un po’ di riparo dai riflettori per godersi l’intimità crescente.

Ecco allora che tra le strategie che ronzano nella loro mente arriva quella di chiudersi nell’armadio del GF Vip. Si tratta, in effetti, dell’unico luogo dove le telecamere non arrivano.

Per questa ragione i due, va detto, in modo ironico, ipotizzano “la fuga”. L’influencer si è seduta all’interno dell’armadio e Tavassi si chiuso dentro portandosi l’altra anta alle spalle. Dopo alcuni istanti dentro ecco il verdetto: “Per me si può fare… Guarda!”, le parole di Micol con anche qualche bacio sul collo.

Tale momento, però, viene “rovinato” dall’arrivo di Donnamaria che seduto sul letto con Onestini ha spiegato: “Guarda che l’hanno già fatto, nun te stai a inventa’ un caz*o”.

Una battuta chiarissima e che fa riferimento a Cecilia Rodriguez ed Ignazio Moser, ex coinquilini del reality show, che qui si innamorarono e qui “consumarono” come loro stesso hanno raccontato di recente.

Di seguito, invece, un post Twitter con un momento divertente avvenuto sempre in quegli istanti in cui si parlava di “ben altre” questioni:

GRAZIE TAVASSI
GRAZIE ONESTINI
GRAZIE MICOL
GRAZIE ORIANA
GRAZIE EDO

Il GF divertente che io voglio vedere. #gfvip #incorvassi #donnalisi pic.twitter.com/yRPn2BrgbB

— lieke (@liekemart) December 22, 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy