App per riconoscere canzoni: da Shazam a SoundHound, passando per Midomi

Quali sono le migliori app per riconoscere canzoni? Da Shazam a SoundHound, passando per le piattaforme/applicazioni accessibili da pc.

Le app per riconoscere canzoni sono indispensabili, specialmente quando non si ha una memoria di ferro. Ce ne sono davvero tante, ma soltanto alcune promettono di fornire il risultato in pochissimi secondi. Da Shazam a SoundHound, passando per Midomi: vediamo quali sono le applicazioni più efficienti.

Quali sono le migliori app per riconoscere canzoni?

Capita spesso di ascoltare le prime note di una canzone oppure un brano intero e di non conoscere né il titolo e né tantomeno l’autore. Allo stesso tempo, può accadere di conoscere il pezzo, ma di non ricordare il nome oppure l’artista. In casi come questi vengono in soccorso le app per scoprire tutto sulle canzoni. Senza ombra di dubbio, l’applicazione più gettonata è Shazam. Disponibile gratuitamente sia per Android che iOS, è in grado di riconoscere un brano in pochissimi secondi. Tante le funzioni: dall’Auto Shazam, che consente di scansionare le canzoni senza tenere premuto il pulsante, alla galleria dei brani già riconosciuti. Utilizzare l’app è semplicissimo: per scoprire ogni dettaglio di un pezzo non si deve fare altro che cliccare sulla S bianca che compare sullo schermo.

Un’altra applicazione in grado di riconoscere le canzoni in un lampo è SoundHound (Android e iOS). Permette di individuare un brano anche solo cantando o fischiettando. In questo caso, il simbolo su cui cliccare è una S nera. In alternativa, optate per Midomi, che è utilizzabile da qualsiasi browser. Che dire, poi, di Google? App disponibile sia per Android che iOS consente di fischiettare o cantare un brano per avere il titolo e il nome dell’artista.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Shazam (@shazam)

App per riconoscere canzoni da pc: la migliore

Per riconoscere le canzoni da pc, oltre a Google, potete optare per AudioTag – che funziona caricando il file – oppure il caro e vecchio Shazam. L’app è utilizzabile su Windows tramite estensione per Chrome o per altri browser e su macOS con l’apposita applicazione. L’uso è identico a quello menzionato sopra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy