Vuoi imparare l’inglese? Ecco le migliori app per riuscirci

App per imparare l’inglese: le migliori applicazioni da scaricare sullo smartphone per imparare una nuova lingua.

Apprendere una nuova lingua può essere complicato, ma è importante. Purtroppo spesso negli anni delle scuole l’inglese è una materia che viene sottovalutata. Gli insegnanti non si prendono sul serio e gli alunni, in alcuni casi, non sembrano veramente intenzionati a imparare. Questo comporta però una serie di difficoltà nell’età adulta, visto che ormai il mondo del lavoro non richiede più la conoscenza dell’inglese come un’opzione, ma come una necessità. Se vuoi cercare di migliorare le tue capacità, fortunatamente esistono diverse app per imparare l’inglese, e alcune davvero facili da usare e utili per il nostro obiettivo. Scopriamo insieme quali sono le più adatte alle nostre esigenze.

Migliori app inglese: Babbel e non solo

Partiamo dall’app più famosa in assoluto: Babbel. Fondata nel 2007, è una tra le più utilizzate, e permette di imparare non solo l’inglese (tra l’altro con approfondimenti tra britannico, americano, irlandese, canadese, australiano e neozelandese), ma anche altre lingue come francese, spagnolo, tedesco e così via. Adatta a ogni livello, aiuta a migliorare le proprie capacità attraverso esercizi sia orali che scritti. Il tutto a un costo per l’abbonamento di 5 euro al mese (per un anno intero).

Alternativa altrettanto famosa, ma per certi versi più divertente, è Duolingo. Ottima per chi è nato in Italia ci permette di imparare attraverso l’utilizzo di giochi che aiutano a migliorare il nostro vocabolario, la grammatica, la punteggiatura e la comprensione. Al contrario della precedente, è completamente gratuita.

ragazza smartphone mani digitare

Abbiamo poi LearnEnglish Grammar UK Edition, applicazione lanciata dal British Council, gratuita e incentrata sull’apprendimento tramite esercizi che prevedono domande suddivise in venticinque argomenti dettagliati.

Chi invece possiede già un buon livello di inglese, può cercare di migliorare attraverso Elevate, app che offre esercizi di diverso genere: pronuncia, memorizzazione e aritmetica. La possiamo trovare, gratuitamente, sia per iOS che per Android, e può diventare, in un certo senso, il completamento di app come Duolingo.

Per chi invece ha bisogno solo di ampliare il proprio vocabolario, l’app migliore potrebbe essere MyWordBook 2, un libro di vocabolario che ha l’obiettivo di insegnarci nuove parole, ideale per gli adulti che vogliono migliorare ma che non hanno molto tempo a disposizione.

Altre app per imparare l’inglese

Abbiamo visto fin qui diversi tipi di programma per imparare l’inglese, app che si basano su concetti di apprendimento differenti, in alcuni casi divertenti, in altri più faticosi, ma sempre molto utili. Esistono però sui nostri store molti altri strumenti che potremmo prendere in considerazione. Ad esempio Mosalingua, app che offre un metodo scientificamente provato di apprendimento: la ripetizione nel tempo.

Diversa ancora è Busuu, app semplice, leggera e gratuita, che offre dei corsi molto simili a quelli scolastici, con dialoghi da leggere e audio da ascoltare. Anche questo strumento può essere abbinato ad app come Duolingo o Babbel, e può adattarsi anche agli studenti.

C’è poi Memrise, strumento di apprendimento che richiede di memorizzare poco a poco delle schede di vocabolario, arricchite dalla comunità degli utenti. Come altre app è gratuita e non necessita di acquisti incorporati. Più complessa e completa è BBC Learning World, forse l’app dal vocabolario più ricco in assoluto. Dopo aver scelto un personaggio, ci permette di apprendere attraverso delle conversazioni tra noi e un oratore preimpostato. Rispetto ad altri strumenti è forse l’app che permette di apprendere in meno tempo.

Ma la miglior soluzione per chi voglia andare di fretta è senza dubbio Inglese in un mese. Come intuibile, quest’applicazione promette di farci imparare l’inglese in trenta giorni, ovviamente limitatamente alle basi del dialogo. Si tratta di uno strumento basato sulla presenza di alcuni madrelingua anglofoni che aiutano gli studenti di tutto il mondo ad apprendere il significato di determinate parole e ad assimilarle. Se hai fretta, dagli una possibilità: potrebbe diventare la soluzione ai tuoi problemi.

In alternativa, se tutte queste non dovessero bastarti, puoi provare con Preply, ABA English o Drops, tutte applicazioni disponibili sui principali store.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy